Saremo chiusi per ferie dal 13 al 21 agosto. Resterà aperta solo l’officina di Napoli. Per urgenze: +393888724061

Bonus benzina 2022: come averlo subito

Data: 26-07-2022 05:53:01

Il bonus carburante, più noto con il nome di bonus benzina 2022, è una misura introdotta dal Governo italiano per agevolare i lavoratori del settore privato e contrastare le difficoltà legate al caro carburante degli ultimi mesi.
L'articolo 2 del decreto legge 21/2022, convertito con modificazioni dalla legge 20 maggio 2022, n. 512, prevede un buono/voucher del valore massimo di 200 euro esente da qualsiasi imposta e altri oneri e che dovrà essere utilizzato per rifornimenti di carburante (benzina, gasolio, GPL e metano).

bonus benzina 2022

Bonus Carburante: chi può beneficiarne?

A seguito di alcune dinamiche poco chiare, pochi giorni fa l'Agenzia delle Entrate ha finalmente chiarito, senza lasciare dubbi, chi siano i beneficiari. Nello specifico, il bonus 200 euro benzina 2022 potrà essere ricevuto esclusivamente dai lavoratori del settore privato, e potrà essere utilizzato al solo fine di rifornire la propria auto. Il tipo di carburante di cui si parla è trasversale, non solo quindi benzina, diesel o GPL e metano, ma nel caso si possieda una uto elettrica di quelle di ultima generazione, il datore di lavoro potrà emettere dei voucher di ricarica per le colonnine elettriche pubbliche.

Un altro nodo sciolto e quello legato agli studi professionali, anche loro potranno beneficiarne. Ma la novità più importante riguardano le dinamiche di cessione del bonus, che potrà avvenire a qualsiasi titolo quindi anche non a titolo gratuito.

L’Agenzia delle Entrate, ha fugato ogni dubbio anche sul valore massimo unitario che sarà di 200€ e che non concorrerà al reddito annuale del lavoratore dipendente. Lo stesso buono potrà essere erogato anche per finalità retributive, andando a sostituire altri bonus o premi per risultati.

Come richiedere il bonus benzina 2022?

Partiamo dal presupposto che contrariamente a quanto si pensasse, per avere il bonus carburante, non sarà necessario presentare alcuna domanda o certificazione. Il contributo sarà assegnato in maniera automatica dal proprio datore di lavoro per un massimo di 200€. Ovviamente i beneficiari dovranno essere titolari di reddito di lavoro dipendente, anche se rientrano nell'agevolazione anche soggetti che non svolgono un’attività commerciale e i lavoratori autonomi, sempre che dispongano di propri dipendenti. Ad oggi le amministrazioni pubbliche sono escluse dall'agevolazione. 

Tutti i dipendenti potranno usufruire dell'incentivo in almeno 2 modi:

  • buoni o voucher benzina e correlati
  • benefit aziendali disponibili per il dipendente.

Per ottenerlo, occorre che i lavoratori ne facciano richiesta alla propria azienda e se quest’ultima acconsente, potranno ricevere il beneficio. I buoni potranno essere digitali o cartacei e dovranno necessariamente riportare il loro valore nominale.

Il nostro consiglio è parlare direttamente con un responsabile dell'azienda per specificare la volontà e chiarire il metodo con cui si vuole che venga erogato. Ricordiamo inoltre che tali bonus potranno e dovranno essere erogati e ottenuti entro il 12 gennaio 2023 salvo proroghe. Il lavoratore potrà potrai usufruirne entro la data di scadenza presente sul buono.

Questo significa che potenzialmente sarà possibile ottenere l'agevolazione entro il prossimo gennaio e spenderlo nei mesi che seguiranno.